Industria Italia produzione maggio -1,8%

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

Industria Italia maggio produzione -1,8%

Dopo una timida ripresa registrata nel mese di aprile, l’industria italiana torna in territorio negativo, registrando un -1,2 per cento sul mese precedente ed una flessione dell’1,8 per cento rispetto all’analogo periodo dello scorso anno.

È quanto rilevato dall’Istat.

In rosso anche la produzione di autoveicoli, che a maggio è scesa del 3 per cento rispetto allo scorso anno. Occore comunque sottolineare che nel comparto, considerando i primi cinque mesi del 2014, si è registrato un aumento del 5,2 per cento sul 2013.

A maggio l’indice destagionalizzato del comparto dell’energia (+0,8 per cento) è il solo in positivo rispetto al mese precedente.

In negativo i beni strumentali (-1,7 per cento), i beni intermedi  (-1,5 per cento) e i beni di consumo (-1,5 per cento).

Con riferimento ai settori delle attività economiche, sempre a maggio 2014, i comparti che evidenziano una crescita rispetto allo scorso anno sono quelli dell’attività estrattiva (+3,7 per cento), della fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche (+2,9 per cento) e delle industrie alimentari, bevande e tabacco (+0,2 per cento).

In forte flessione invece i comparti della fabbricazione di apparecchiature elettriche e per uso domestico non elettriche, giù del 6,5 per cento.