Imprese e dipendenti sempre in calo

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

mprese e dipendenti in calo nel 2013

Nel 2013 le imprese con dipendenti sono risultate pari a 1.583.375 unità, con una flessione del 3,7 per cento sul 2012. È quanto reso noto dall’Istat.

Considerando i settori produttivi, i cali più marcati si sono registrati nelle costruzioni, in diminuzione del 7,6 per cento, mentre nell’industria, commercio, trasporti e alloggio e ristorazione la flessione è stata pari al 3,7 per cento.

Per quanto riguarda il calo dell’occupazione, crollo nel comparto delle costruzioni, in cui si stima una perdita di posti di dipendenti del 9,3 per cento.

Lieve incremento dell’occupazione, pari allo 0,6 per cento, invece nel segmento degli altri servizi.

Dal punto di vista geografico, i maggiori cali si registrano nel Sud e nelle Isole, dove si rileva una flessione del 4 per cento per le imprese e del 3,6 per cento per gli addetti.

Il Nord registra invece riduzioni più contenute per quanto concerne l’occupazione, con cali intorno al 2 per cento.

Infine con riferimento alle dimensioni, la riduzione più marcata si registra per le imprese con 1-9 addetti, in calo del 3,7 per cento.

Capitolo sesso lavoratori dipendenti: il 59,3 per cento sono uomini e il 40,7 per cento donne.