Immobili: calo compravendite, crescono mutui


Immobili: calo compravendite, crescono mutui

Nel secondo trimestre del 2014 le compravendite immobiliari hanno registrato nuovamente valori negativi dopo la ripresa rilevata nei primi tre mesi dell’anno.

Un calo tendenziale complessivamente del 3,1 per cento per i trasferimenti di proprietà nel settore immobiliare.

Nel periodo in esame sono infatti 151.994 i trasferimenti di proprietà di unità immobiliari. Di questi il 93,3 per cento è relativo alle compravendite di proprietà di immobili ad uso abitativo (141.833), il 6 per cento ad uso economico (9.126) e lo 0,7 per cento (1.035) per utilizzo speciale e multiproprietà.

Da un punto di vista territoriale si registrano variazioni negative in tutte le aree della penisola, con valori maggiormente negativi nelle isole (-9,7 per cento) ed al Sud (-5,4 per cento).

Per quanto riguarda invece il comparto dei mutui, finanziamenti ed obbligazioni con oggetto la costituzione di ipoteca immobiliare, hanno registrato nel corso del secondo trimestre 2014 una crescita del 5,1 per cento. A tal proposito molto bene il centro-sud, con valori positivi al di sopra della media (Meridione +10,6 per cento e  Centro +9,6 per cento).

Continua: Immobili boom compravendite e mutui