Il Kilovar


Rischio calcolato con il Kilovar

Prima di esaminare gli scenari futuri che si prospettano per le borse serali, bisogna parlare di questo strumento: il Kilovar è lo strumento che è stato adottato per la misurazione e il confronto dei rischi associati ad investimenti di diversa natura. Esso rappresenta una stima della perdita massima da un giorno al successivo per un investimento di almeno 1.000 euro: il Kilovar può quindi assumere dei valori che vanno da 0 a 1.000 (si tratta della perdita massima) secondo una ripartizione specifica. Vediamola nel dettaglio. 1)Range 0-100: il colore indicativo è il verde, mentre il rischio è simile o alternativo a quello di un investimento azionario. 2)Range 101-200: il colore indicativo è il blu, mentre il rischio è medio. 3)Range 201-300: il colore indicativo in questo caso è il rosso e si deve sopportare un rischio alto. 4)Range 301-1000: il colore indicativo è il nero, mentre il rischio è davvero altissimo e da evitare. Nel caso in cui un determinato strumento finanziario ha un rischio di 65 Kilovar, allora vuol dire che un investimento effettuato con 1.000 euro su quello stesso strumento può far registrare da un giorno all’altro una perdita di 65 euro. Siamo dunque di fronte a delle misurazioni molto più puntuali di quanto possa essere la generica classificazione di investimento a basso, medio e alto rischio. Visto che il Kilovar, poi, è una misura statistica che si basa su un campione di dati molto dinamico, esso può variare nel tempo. Inoltre, il Kilovar di un portafoglio non è ottenibile come semplice media aritmetica dei Kilovar delle sue parti. Il principale vantaggio di questo strumento è quello di ricondurre a un denominatore comune gli investimenti di natura molto diversa, oppure che sono legati a mercati caratterizzati da gradi di volatilità differenti tra loro, consentendo così la scelta dello strumento più appropriato in base allo stile di investimento. Benché sia molto utile, c’è da precisare però che il Kilovar rappresenta solamente un semplice strumento di supporto per la gestione del rischio, ma non è in nessun modo una garanzia assoluta di successo finanziario.

 

I modi con cui si può calcolare il Kilovar

Il calcolo del Kilovar, bisogna precisarlo, non è a carico dell’investitore finanziario, in quanto a tutto ciò ha già pensato la società Tradinglab. Il simbolo dello strumento, KV, appare su tutte le schede prodotto e anche su altre fonti informative specifiche dei prodotti che sono stati ideati appositamente per le borse serali. Il sito di Tradinglab fornisce con chiarezza tutte le informazioni necessarie in questo senso, e qui può essere consultato il calcolatore del Kilovar e il Kilovar che viene associato a molti titoli quotati sulle principali borse mondiali e ad altri valori a larga diffusione. Visto che, come è già stato detto, il Kilovar può subire delle variazioni con il modificarsi delle condizioni di mercato, il consiglio più utile in questo caso è quello di andarlo a verificare al momento della negoziazione.

 

I vantaggi principali per gli investitori

Volendo riassumere quanto detto, per gli investitori, andare ad operare sul Tlx comporta dei vantaggi abbastanza importanti. Vediamoli insieme. 1)L’orario di negoziazione è molto lungo e va dalla 9 alle 22. 2)Vi è la possibilità di operare sui titoli esteri, soprattutto quelli quotati sui titoli esteri, in orari italiani con eseguito immediato, e commissioni identiche a quelle delle azioni italiane. 3)Esiste inoltre la possibilità di operare su azioni italiane e sui covered warrant anche dopo l’orario di chiusura della borsa. 4)Si può operare su titoli che non sono quotati in borsa. 5)La liquidità è garantita dalla presenza di Tradinglab come principale market maker. 6)Sul sito internet sono presenti informazioni aggiornate in tempo reale sui prezzi, sulle principali quantità disponibili e i relativi rischi, espressi in Kilovar, e dei singoli strumenti finanziari.

 

I principali vantaggi per gli intermediari.

Non vi sono, però, solamente vantaggi per gli investitori e i risparmiatori: la borsa Tlx, infatti, ha un occhio di riguardo non indifferente anche per quel che concerne gli intermediari che hanno intenzione di aderire al circuito in questione. Ecco di seguito una sintesi dei principali vantaggi di cui le banche e le società di intermediazione mobiliare (Sim) possono usufruire in caso di adesione alla borsa Tlx. 1)Non esiste nessuna commissione né di ammissione al circuito né per quel che riguarda le negoziazioni al suo interno. 2)L’informativa su tutti gli strumenti che sono stati quotati e sulle statistiche delle transazioni che vengono effettuate su Tlx è gratuita e in tempo reale, in modo da rendere un aggiornamento continuo e costante. 3)L’adempimento alla borsa Tlx è centralizzato alle disposizioni della Consob (Commissione Nazionale per la Società e la Borsa) sui Sistemi di Scambi Organizzati bancari (conosciuti anche con l’acronimo SSO). 4)Il market making è continuo e l’orario viene estero sui prodotti di marca e sui prodotti quotati domestici ed esteri. 5)Vi è un ampio accesso ai mercati regolamentati.

 

SIMONE RICCI

Continua: Il risparmio gestito





Lascia una risposta