Il debito pubblico continua a crescere: + 2.168 miliardi

debito pubblico

Continua a crescere il debito pubblico in Italia a luglio. Un nuovo incremento di 200 milioni di euro, che ha portato il dato complessivo a 2.168,6 miliardi di euro.

Secondo quanto sostenuto da Bankitalia, l’incremento di 4,5 miliardi di euro delle disponibilità liquide del Tesoro hanno pesato maggiormente, compensate dall’avanzo di 3,6 miliardi di euro registrato dalle amministrazioni pubbliche.

Le Amministrazioni pubbliche hanno registrato pertanto un avanzo di 3,6 miliardi di euro, mentre le disponibilità crescono di 4,5 miliardi di euro. Il Tesoro decide pertanto di accantonare piuttosto che ridurre il debito stesso. Sono oltre 70 i miliardi di euro accumulati per sfruttare gli spread bassi dall’inizio dell’anno.

Da inizio anno il debito pubblico è cresciuto di 99,2 miliardi di euro, derivante dal fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche per 32,7 miliardi di euro e per l’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro pari a 72,1 miliardi di euro.

A luglio il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 1 miliardo di euro, mentre quello delle Amministrazioni locali è sceso di 0,7 miliardi di euro.

Per quanto riguarda le entrate tributarie, sono risultate a luglio pari a 35,9 miliardi di euro, in crescita dello 0,8 per cento rispetto all’analogo mese dello scorso anno.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica