Grecia riduzione stipendi ed aumento tasse


greciaLa Grecia ha varato il nuovo piano salva-crisi da 4,8 miliardi di euro, pari al 2% del Pil, atto a ridurre il deficit pubblico (raggiunto i 30 miliardi di euro) come richiesto da Bruxel. Il piano si basa su 3 interventi molto discussi:

  1. taglio agli stipendi pubblici del 30%
  2. aumento dell’eta’pensionabile dai 65 ai 67 anni
  3. aumento delle imposte su carburanti tabacco ed alcol, oltre che l’aggiunta di nuove tassazioni sui beni di lusso.

Non si sono fatte attendere le reazioni dei sindacati che hanno minacciato scioperi a catena su vari fronti, sorretti anche dagli studenti e delle parti coinvolte come i pensionati. Una manovra cosi’ drastica in Italia cosa avrebbe suscitato?

Continua: Pronta la manovra da 45 miliardi di euro





COMMENTI

    Lascia una risposta