Goldman Sachs promuove Intesa: Unicredti aumento a gennaio

Autore:
Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

Goldman Sachs promuove Intesa: Unicredti aumento a gennaio

Intesa Sanpaolo aumenta il target price ma Unicredit crolla

Goldman Sachs, ha reso noto di aver rivisto le propri posizioni ed i relativi target price sui principali istituti di credito italiani.

Innanzitutto la banca di affari statunitense ha alzato da “neutral” a “buy” il giudizio su Intesa Sanpaolo, con un target price che è stato alzato da 1,55 a 1,9 euro.

Infatti è stata accolta favorevolmente la notizia che l’istituto di credito, ha definito un contenzioso con il fisco italiano, grazie ad una transazione da 270 milioni di euro più interessi, di importo comunque inferiore rispetto a quello che era stato stimato dagli analisti.

Goldman Sachs ha invece abbassato il target price da 0,45 a 0,35 euro di Mps, come anche quello di Unicredit, che passa da 1,2 a 1,1 euro.

Secondo le ultime indiscrezioni su Unicredit provenienti dal Financial Times, l’aumento di capitale da 7,5 miliardi dovrebbe iniziare il 9 gennaio prossimo, ed a tal proposito è prevista la partecipazione di nuovi partners, tra cui cinesi e anche un fondo sovrano del Qatar.

A breve è prevista l’ultima assemblea straordinaria, che darà il proprio consenso all’inizio dell’operazione, la cui partenza è prevista, come anticipato, in gennaio, ma in realtà la data effettiva è legata alla condizione dei mercati, e quindi potrebbe anche essere previsto un rinvio.