Giù ancora i prezzi delle case

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

 Giù i prezzi delle case

Crollano i prezzi delle case che dal 2010 sono scesi di ben l’11,2 per cento.

La crisi continua a colpire il settore immobiliare e la flessione continua imperterrita anche nel secondo trimestre del 2014.

È quanto diffuso dall’Istat.

L’indice dei prezzi delle case acquistate dalle famiglie è sceso dello 0,6 per cento rispetto al trimestre precedente e del 4,8 per cento sul 2013.

L’istituto di statistica sottolinea che tali ribassi sono dovuti  principalmente al calo dei prezzi delle abitazioni esistenti (-5,7 per cento sul 2013) e di quelle nuove ( -2,7 per cento su base annuale).

Per quanto concerne invece le stime preliminari riferite al secondo trimestre dell’anno in corso, sono orientate ancora sul persistere di una debolezza ed una flessione dei prezzi delle abitazioni.

Rispetto al 2010, come anticipato, l’indice dei prezzi delle abitazioni registra un calo superiore dell’11,2 per cento, derivante soprattutto dalla flessione delle abitazioni esistenti (giù del 16 per cento), mentre la variazione  per le abitazioni nuove risultano positive, anche se di poco: + 0,3 per cento.