Generali svela gli obiettivi al 2015


generaliGenerali ha comunicato i target per i prossimi tre anni, che saranno la base per divenire un gruppo più compatto, più disciplinato negli investimenti ed esposto maggiormente nei rami danni.

Tra gli obiettivi da raggiungere, l’incremento al 13% dei profitti operativi in rapporto al patrimonio, con una crescita di 3 punti rispetto al livello odierno, un abbassamento dei costi di 600 milioni di euro, vendita di asset considerati non strategici per circa 4 miliardi di euro, in modo da rafforzare il patrimonio del gruppo.

L’indice Solvency I è atteso oltre il 160% entro il 2015, e si punta ad ottenere l’ambita doppia “A”.

Il gruppo quindi punta a ristabilire in primo luogo una stabile posizione patrimoniale e di cash flow.

Finanziariamente i principali target triennali sono quindi, come anticipato, un ROE operativo al 13% a regime ed un risultato operativo superiore a 5 miliardi di euro.

Il cash flow dovrebbe oltrepassare i 2 miliardi di euro entro il 2015.

Il CEO di Generali, Mario Greco, ha comunicato che questi target strategici hanno l’obiettivo di trasformare Generali in un Gruppo globale capace di competere sui mercati internazionali, tramite l’offerta ai clienti di migliori prodotti e servizi.

Il management stima anche un più elevato ritorno per gli azionisti.

Continua: Generali obiettivo 5 miliardi dividendi entro 2018





Lascia una risposta