Fondi Comuni di Investimento Etici

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

economia-mondo-ftse

Spesso sentiamo parlare di Fondi comuni di Investimento Etici, ma non abbiamo mai approfondito il significato di questa particolare categoria di investimento.

In pratica, investendo nei Fondi Etici, i nostri risparmi vengono destinati presso un determinato fondo, dopo che si è tenuto conto delle finalità e degli obiettivi della società di gestione, la quale investe le quote solo in specifici progetti che rispondono a determinati requisiti di eticità e di utilità sociale.

Di conseguenza, nel caso di Fondo Etico, non  si potrà investire in titoli di aziende che che producono prodotti inquinanti,  o sono dediti alla pornografia, oppure che vendono armi.

Quindi si tiene conto anche delle società che ad esempio, non offrono condizioni decenti di lavoro ai propri dipendenti, ed inoltre la scelta su quali società investire, metterà in risalto  quelle aziende che invece sono attenti al sociale o ai problemi ambientali.

Ovviamente il profilo etico è diverso a secondo del tipo di fondo, in relazione a diversi criteri che si preferisce privilegiare rispetto ad altri , quindi è necessario informarsi, in via preventiva, su quali società effettivamente si andrà ad  investire.

In conclusione potremo evidenziare che le finalità a scopi solidali dei fondi di investimento etici, giustificano anche il minor rendimento che questi ultimi potrebbero avere rispetto ai fondi per cosi dire “tradizionali”.