Fitch: Italia recessione finita

Fitch: Italia recessione finita

Il rating dell’Italia rimane a BBB+, ma l’outlook del nostro Paese da “negativo” passa a “stabile”.

L’agenzia di rating Fitch prevede una situazione futura del paese in miglioramento, dopo anni in cui stime e previsioni erano sempre stato di segno negativo.

Secondo quanto sostenuto dalla agenzia di rating americana, le condizioni di finanziamento dell’Italia sono migliorate rispetto al passato ed i rischi riguardanti il comparto finanziario sono diminuiti.

L’agenzia statunitense ha inoltre sottolineato che i grandi istituti di credito hanno approfittato di migliori condizioni di mercato per rafforzarsi.

Una annuncio che arriva ad oltre un anno di distanza dal downgrade effettuato dalle stessa Fitch sul paese dopo le elezioni politiche del 2013. Pertanto per Fitch la recessione e la crisi in Italia sono ormai ad un punto di svolta.

Speriamo che le previsioni degli analisti americani siano esatte, anche perché, almeno per adesso, oltre 3 milioni di disoccupati, famiglie in forte difficoltà ed un 2014 ancora economicamente molto incerto, non vanno a loro favore.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica