Fisco: novità per famiglie e imprese


fisco nuove norme

Con il decreto fiscale approvato dal consiglio dei ministri, ecco che cosa cambia nella tassazione per imprese e famiglie.

Innanzitutto il fisco cerca di andare incontro alle famiglie che versano in difficoltà economiche. Nel caso in cui decade una rateazione già accordata, è possibile richiedere, dopo che si è ricevuta la cartella di pagamento, una nuova rateizzazione. Da sottolineare che è anche possibile fare una richiesta di rate flessibili e crescenti con gli anni.

Prevista una nuova tassa dei rifiuti, il cui importo sarà determinato dall’Agenzia del Territorio.

Per quanto riguarda l’IVA, sarà prevista soltanto una comunicazione al mese. Viene inoltre abolito lo “spesometro”, e di conseguenza anche le singole comunicazioni per ogni operazione Iva rilevante.

Capitolo imprese: quelle in difficoltà, non saranno escluse da eventuali gare. Se è stata richiesta una rateizzazione dei debiti fiscali, saranno comunque considerate adempienti, anche se effettueranno il pagamento del dovuto a rate, e per effetto di ciò, potranno partecipare alle gare per appalti.

Con riferimento alle detrazioni IMU, è stato sancito che saranno valide per una sola casa a famiglia.

Infine sono stati introdotti dei limiti per i pignoramenti: infatti per gli stipendi si potrà arrivare ad un massimo di un decimo per importi fino a 2.000 euro, e fino ad un settimo per importi compresi tra 2.000 a 5.000 euro

Continua: Equitalia alza soglia rateizzazione debiti





Lascia una risposta