Finmeccanica: ordini 2012

finmeccanica

Il gruppo Finmeccanica prevede ordini invariati nel 2012 rispetto al 2011 con una quota pari a 17,5 miliardi.

Inoltre entro le fine dell’anno, è prevista la cessione di Ansaldo Energia, Ansaldo Sts e Ansaldo Breda, dalla cui vendita si spera di incassare complessivamente un miliardo di euro.

Per quanto riguarda l’anno in corso, è stato sottolineato che il 52% delle commesse arriverà dai mercati internazionali, mentre il 48% dai mercati domestici: Italia, Regno Unito e Stati Uniti.

Nel 2011 ricordiamo che la percentuale si era attestata sul 50% per entrambi.

L’amministratore delegato e presidente del gruppo, Giuseppe Orsi, ha dichiarato che Finmeccanica “è sulla strada giusta, in un 2012 che sarà di calibrata transizione verso un 2013 dove si dovrebbe, invece, registrare un recupero di redditività più robusto grazie alle varie misure messe in campo a livello di holding e nelle controllate”.

Per la cessioni delle controllate del gruppo, sembra che il colosso della Siemens sia l’indiziato numero uno per l’acquisizione, ma i vertici di Finmeccanica non si sono voluti sbilanciare a tal proposito, evidenziando il fatto che si tratta di operazioni molto complesse e delicate, a cui il management sta lavorando insieme al governo, anche per tutelare gli interessi delle stesse aziende e dei loro lavoratori.

Finanza
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica