Fiat produrrà in Cina la “Viaggio”


fiat viaggio cina

Fiat è pronta a ripartire in Cina, tornando a costruire in Oriente un proprio veicolo, la Viaggio, che sarà prodotta nel nuovo stabilimento di Changsha, e realizzato in joint venture con Guangzhou Automobile Group (Gac).

La Viaggio è una vettura tecnologicamente molto avanzata con riferimento al suo segmento di mercato e “piacerà sicuramente ai consumatori cinesi“, queste le parole pronunciate da Sergio Marchionne.

La Viaggio è una copia della Dodge Dart, che viene commercializzata sul mercato statunitense, e si presenta come una berlina di classe media, dotata di un propulsore turbo benzina da 1.4 litri.

Il prezzo di listino della Viaggio sarà di circa 130mila yuan (circa 16mila euro), in linea con i prezzi dei concorrenti.

Nel frattempo l’amministratore delegato di Fiat rivela che la Viaggio potrà essere esportata ovunque, anche in Europa: Fiat sarebbe una delle prime case automobilistiche, in tal caso, a portare in Europa una vettura interamente made in China.

La fabbrica aperta in Cina dalla Fiat in joint venture con Gac, ha richiesto un investimento complessivo di 5 miliardi di yuan, circa 630 milioni di euro, e presenta un’estensione di quasi 300mila metri quadrati, con una capacità produttiva di 140mila vetture l’anno, ed impiega 1.800 dipendenti.

Lo stabilimento è stato costruito in tempi record: soltanto un anno e mezzo.

Continua: Fiat Viaggio debutta al Salone di Pechino





Lascia una risposta