Fiat Industrial, ricavi in crescita del 5,4%

fiat-industrialFiat Industrial archivia il secondo trimestre dell’anno con risultati in crescita: aumento per fatturato e utili, trascinati soprattutto dalla divisione macchine agricole e movimento terra Cnh .

I ricavi sono risultati in crescita del 5,4% a 6,6 miliardi di euro, il risultato di gestione in rialzo del 19% a 631 milioni di euro, e l’utile netto in crescita del 7%.

L’indebitamento netto industriale rimane sostanzialmente stabile a 1,96 miliardi, rispetto gli 1,9 miliardi registrati al 31 marzo 2012, con una liquidità disponibile pari a 5,7 miliardi di euro a fronte dei 5,4 miliardi della fine del primo trimestre.

Sergio Marchionne si è detto molto soddisfatto della trimestrale di Fiat Industrial, sottolineando che “nonostante il livello di incertezza sui mercati, siamo stati in grado di produrre risultati incredibilmente forti, e per Cnh si tratta del margine più elevato della sua storia”.

Complessivamente il margine sui ricavi è cresciuto al 9,5% grazie, come anticipato, alla ottima prestazione di Cnh, che ha registrato un margine dell’11,6%.

Per quanto riguarda Iveco, il fatturato è diminuito del 6,7% a 2,27 miliardi, con un utile di gestione calato da 135 a 127 milioni di euro.

I target per il 2012 di Fiat Industrial sono per ricavi pari a circa 25 miliardi di euro, un risultato della gestione ordinaria compreso tra 1,9 e 2,1 miliardi, ed infine un risultato netto di circa 0,9 miliardi di euro.

 

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica