Ferrovie dello Stato utili 2011

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

ferrovie dello stato fatturato

Il gruppo delle Ferrovie dello Stato ha archiviato il bilancio 2011 registrando una crescita dell’utile netto a 285 milioni di euro, con una rialzo del 121% rispetto al 2010.

In crescita il margine operativo lordo, che oltrepassa per la prima volta la soglia di 1,8 miliardi, con un incremento del 7,8% rispetto ai 1.673 dell’anno precedente.

In aumento anche l’Ebit che arriva a toccare i 664 milioni di euro, con un incremento di 157 milioni di euro, in rialzo del 31%.

Il fatturato del gruppo registra un incremento del 3,5% a 8.265 milioni di euro, mentre i costi operativi sono in crescita del 2,4%, passando da 6.312 a 6.461 milioni di euro.

Trenitalia chiude l’esercizio 2011 con un utile netto di 156 milioni di euro, in crescita di 73 milioni di euro rispetto rispetto al 2010.

L’Ebitda risulta in rialzo dell’11%, passando da 1.270 milioni di euro a 1.410 milioni, come l’Ebit che registra un rialzo del 45%.

Per quanto riguarda Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) chiude il 2011 con un risultato netto pari a 98 milioni di euro, in crescita rispetto al 2010, con un Ebidta pari a 240 milioni e un Ebit pari a 113 milioni di euro, contribuendo quindi positivamente ai risultati del gruppo.