Ferrero: ricavi in crescita, non in Italia

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

Ferrero: ricavi in crescita, non in Italia

La crisi italiana colpisce per la prima volta il gruppo Ferrero che vede diminuire le vendite nel nostro Paese del 5,3% rispetto al precedente esercizio.

Il fatturato complessivo è risultato pari a 2,697 miliardi di euro, in crescita rispetto ai 2,55 miliardi dello scorso anno, ma il gruppo ha evidenziato in una nota, che a causa della crisi, è la prima volta nella storia della Ferrero che si sono registrate vendite in calo in Italia.

L’utile netto dell’esercizio è risultato pari a 156,1 milioni di euro, in crescita rispetto ai 95,9 milioni di euro dello scorso anno.

Il flusso di liquidità prodotto dalla gestione reddituale è invece risultato pari a 215,7 milioni di euro.

Il gruppo di Alba ha annunciato dati positivi provenienti dalle vendite dei suoi prodotti in oltre settanta paesi in tutto il mondo, con le esportazioni in rialzo del 4,1% a 780 milioni di euro.

Ferrero ha comunque sottolineato che nonostante il calo di fatturato in Italia, l’occupazione dei 6.561 dipendenti è stata comunque tutelata, anche grazie ai buoni risultati dell’export e puntando ad una ripresa economica dell’Italia.