Ferrari, primo semestre 2012 da record

ferrariLa Ferrari ha chiuso il primo semestre dell’anno con numeri da record: al 30 giugno i ricavi sono stati pari a 1208 milioni di euro, con una crescita dell’11,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

In tutto sono state 3664 le vetture consegnate, con un rialzo del 7,4%, mentre l’utile netto è stato pari a 100,8 milioni, in crescita del 10% rispetto allo stesso periodo del 2011. La posizione finanziaria netta è risultata pari a 895 milioni di euro.

Sono gli Stati Uniti il principale mercato della Ferrari, con una quota del 23%: le vendite nel primo semestre sono cresciute del 17% con 851 vetture consegnate.

Ottimi anche i dati proveniente dalla Gran Bretagna, dove si registra un incremento del 43%, con 393 vetture consegnate.

Risultati positivi anche in Germania, con dati in crescita del 18%, Svizzera, in rialzo del 17%, e Cina, che registra una crescita del 10% con quasi 400 vetture consegnate.

Negativi invece quelli provenienti dall’Italia, dove si registrano 187 vetture consegnate al 30 giugno 2012, ben 164 in meno rispetto allo stesso periodo del 2011.

Il presidente Luca Montezemolo ha commentato: “Questi risultati, in un contesto economico internazionale ancora molto difficile, premiano i nostri costanti e significativi investimenti in innovazione tecnologica. La gamma completamente nuova che siamo in grado di offrire ai clienti ci permette di prevedere una chiusura del 2012 in crescita rispetto allo scorso anno”.

 

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica