Fca perdita netta trimestrale


Fca perdita netta

Fiat Chrysler Automobiles ha archiviato il terzo trimestre dell’anno con ricavi in crescita ma registrando una inattesa perdita netta. In calo l’indebitamento netto industriale al 30 settembre a 7,8 miliardi di euro.

Fca trimestrale

Fca ha registrato ricavi in rialzo del 17 per cento a quota 27,5 miliardi di euro, superando le attese degli analisti ferme a 27,228 miliardi di euro. In crescita del 35 per cento l’area Nafta, del 13 per cento l’area Emea e la componentistica. In forte flessione l’America Latina (-30 per cento) e la Maserati (-21 per cento).

L’ebit rettificato ha registrato un rialzo del 35 per cento a quota 1,3 miliardi di euro, superiore alle stime del mercato pari a 1,147 miliardi di euro.

L’utile netto rettificato nel trimestre in esame è cresciuto a 303 milioni di euro dai 230 milioni di euro dello stesso periodo dello scorso anno.

Fca perdita netta

Come anticipato, il gruppo ha registrato nel periodo una perdita netta di 299 milioni di euro a fronte di un utile di 174 milioni di euro dell’analogo periodo dello scorso anno. Gli analisti si attendevano profitti a 286 milioni di euro.

Le previsioni per fine anno sono state confermate dal gruppo: consegne a 4,8 milioni di veicoli, ricavi oltre 110 miliardi di euro e utile netto adjusted a quota 1,2 miliardi di euro.

Continua: Rcs perdita netta cresce a 95,4 milioni