Fatturato Ferrero spa in crescita del 7%

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

Ferrero fatturato

La nutella non conosce alcuna crisi: la Ferrero spa, consociata del Gruppo Ferrero per l’Italia, ha approvato il bilancio riguardante l’esercizio al 31 agosto 2011, in cui si è registrato un fatturato di 2.502 milioni, con un incremento del 7%.

In pratica in una nota viene comunicato che Nutella, Tic Tac, Kinder Cioccolato e gli Snack in generale, hanno tutti registrato aumenti tra il + 3,4% e il + 8,3% rispetto all’esercizio precedente.

L’utile netto dell’esercizio è stato pari a 110,7 milioni di euro, ed inoltre la società ha continuato a perseguire una politica dedicata all’innovazione ed allo sviluppo, tramite nuovi investimenti produttivi pari a 105,3 milioni, soprattutto diretti a migliorare la qualità e la freschezza dei suoi prodotti.

Al 31 agosto 2011 il numero di dipendenti rilevato era pari a 6.589 unità, in linea con quello dell’anno precedente.

Per quanto riguarda le quote di mercato dei prodotti Ferrero, in Italia hanno numeri importanti: nelle tavolette di cioccolato il brand Kinder detiene una quota di circa il 15%; nelle praline, Mon Chéri, Pocket Coffee, Rocher e Raffaello, raggiungono una quota del 36%, nelle uova di cioccolato sfiora il 20%, negli snack i marchi Duplo, Kinder e Tronky detengono una quota di mercato superiore al 60%.

Inoltre nella nota comunicata dall’azienda, si ricorda che l’anno è stato dolorosamente colpito dalla tragica scomparsa del Presidente ed Amministratore Delegato del Gruppo, Pietro Ferrero, avvenuta nel mese di aprile scorso in Sud Africa.