Export made in Italy cresce a gennaio

made_in_italy-exportIl saldo del commercio italiano nel mese di gennaio registra risultati positivi con riguardo soprattutto ai rapporti con i Paesi extra europei.

Il commercio estero ha infatti fatto registrare una crescita del 3,9% delle esportazioni rispetto alle importazioni (+3,0%) con riguardo al mese di dicembre 2012.

Rispetto al mese di gennaio 2012, le esportazioni hanno segnato una una crescita del 17,7% mentre le importazioni un calo del 5,6%.

A gennaio la bilancia commerciale con gli Stati extra europei ha registrato un segno pari a -2,3 miliardi di euro rispetto ai -5,2 miliardi di gennaio 2012.

La crescita delle esportazioni riguarda i principali gruppi di beni, ad esclusione dell’energia che registra una flessione del 25,9%.

In rilievo la crescita dell’8,8% dell’esportazione di prodotti intermedi e del 7,5% dei beni di consumo.

Nell’ultimo trimestre le esportazioni sono risultate in crescita dell’1,9% rispetto ai tre mesi precedenti.

Dal punto di vista dell’area geografica, i mercati più attivi all’export sono risultati la zona Asean con una crescita del 32,2%, l’Opec (+26,1%), il Giappone (+25,6%), la Cina (+24,6%), l’Eda (+22,9%) e gli Stati Uniti (+20,2%).

In calo del 32,1% le importazioni dal Giappone, mentre in crescita del 25,9% l’import dalla Turchia e del 23,6% dalla Russia.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica