Exor utile primo trimestre 2016


 Exor utile primo trimestre 2016

Exor, holding della famiglia Agnelli, ha archiviato il primo trimestre dell’anno con un utile consolidato di 201,1 milioni di euro rispetto ai 40,6 milioni di euro dell’analogo periodo del 2015.

Posizione finanziaria netta

In rosso però la posizione finanziaria netta consolidata per 4,2 miliardi di euro, a fronte di un saldo positivo di 1,3 miliardi di euro registrato al 31 dicembre 2015. Il motivo è da ricercarsi principalmente per quanto sostenuto per l’acquisizione di PartnerRe, per un ammontare di 5,4 miliardi di euro.

In calo del 7,2 per cento nel primo trimestre dell’anno il Net asset value a 12,4 miliardi di euro rispetto al dato di fine dicembre 2015.

Per quanto riguarda le stime per l’esercizio 2016, i vertici di Exor si attendono risultati positivi.

Patrimonio netto Exor

Al 31 marzo il patrimonio netto consolidato del gruppo è diminuito di circa 393 milioni di euro a quota 9,74 miliardi di euro.

Nel dettaglio, il saldo della posizione finanziaria netta consolidata del Sistema Holdings è risultato negativo per 4.218,2 milioni di euro, con una variazione negativa di 5.555 milioni a fronte di un dato positivo di 1.336,8 milioni di euro di fine dicembre 2015.

Continua: Exor utile e risultati





Lascia una risposta