Esselunga: 2.000 assunzioni e ricavi in crescita

esselunga-2000-assunzioni-ricavi

La recessione non colpisce Esselunga, che in un periodo di crisi registra un aumento di fatturato, grazie soprattutto ad una politica aziendale che ha mantenuto i prezzi bassi.

Il gruppo fondato da Bernardo Caprotti, nel 2013 ha registrato ricavi in crescita dell’1,7% a 6,9 miliardi di euro, ed un risultato operativo di 300 milioni di euro, in calo rispetto ai 367 milioni del 2012.

Secondo quanto annunciato dalla società, i fornitori del gruppo hanno applicato aumenti in media dell’1,8%, ma Esselunga ha deciso di non riversarli sui consumatori.

Nel corso degli ultimi due anni, nonostante gli incrementi di prezzo che Esselunga ha dovuto sostenere, per un ammontare di circa il 4%, ha escluso dai rialzi i clienti e per tale motivo è stata premiata.

Praticamente una politica di vendite ad inflazione zero, che ha permesso al gruppo di fidelizzare la propria clientela, consentendo così l’incremento di fatturato.

Il gruppo alla fine del 2013 contava 144 punti vendita e quattrocento dipendenti in più rispetto alla fine del 2012.

Il management del gruppo ha inoltre comunicato che nel biennio 2014-2015 sono in programma altre 2mila assunzioni,  a seguito di nuove aperture a Roma, Torino e Firenze.

Finanza
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica