Esportazioni ai minimi dal 2009

esportazioniRallenta il commercio estero del Bel Paese: male infatti le esportazioni, che toccano i minimi dal 2009.

A settembre le esportazioni sono scese del 2% rispetto ad agosto e del 4,2% su base annua, la peggiore flessione dalla fine del 2009.

Lo ha diffuso l’Istat, sottolineando che pure le importazioni sono diminuite del 4,2% a livello congiunturale e del 10,6% su base annua.

Se vengono presi in considerazioni i volumi, il calo è ancora più evidente: le esportazioni scendono del 7,8%, mentre le importazioni del 15,3%.

Dal punto di vista territoriale, i maggiori cali si registrano per gli acquisti dal Giappone, in flessione del 35,0%, e dall’India, con un ribasso del 30,9%.

In crescita del 16,7% gli acquisti dalla Russia.

A settembre la flessione tendenziale delle esportazioni si manifesta soprattutto per le vendite di beni strumentali, in calo dell’8,3%, e dei beni intermedi, che registrano una flessione del 5,3%.

Il forte calo delle importazioni è dovuta principalmente alla flessioni di acquisti per i beni strumentali (-26,2%) e dei prodotti intermedi (-12,7%).

Rallentamento generalizzato quindi per tutti i comparti, soprattutto per i mezzi di trasporto, in calo del 17,6%, per i prodotti tessili, in diminuzione del 13,2%, e per i prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (-10,2%).

Crescono del 23,4% invece le vendite di prodotti petroliferi raffinati.

 

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica