Equitalia stop riscossione multe

equitalia scadenza mandato

Da lunedì 20 maggio il sistema di gestione delle multe stradali (e non solo) dei comuni si fermerà: non ci sarà più nessuno incaricato a riscuoterle. Equitalia ha infatti concluso il suo mandato.

Per la precisione si tratta di 6.000 comuni su un totale di 8.000, in quanto 2.000 comuni si sono mossi in proprio ed in anticipo ed hanno trovato un sostituto alla riscossione, mentre nei rimanenti è il caos più totale.

Da sottolineare che la scadenza era già nota da circa due anni, ma la maggior parte dei comuni l’ha ignorata.

Dal primo luglio, infatti, la legge stabilisce che Equitalia concluderà le attività di riscossione per gli enti locali.

Il risultato potrebbe essere il seguente: trovata una multa sul parabrezza, il cittadino la può prendere e buttare nel cestino dei rifiuti, avendo la certezza che nessuno vanterà il dovuto, almeno fino a quando i nuovi soggetti incaricati diventino operativi.

Il problema riguarda non soltanto le multe legate alle infrazioni stradali, ma tutte le tasse comunali, come quella per i rifiuti: si prevede un danno ingente per le casse già vuote dei comuni.

Si cerca un sistema per risolvere questa delicata situazione, anche se attualmente appare di difficile risoluzione.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica