Eni crollano i profitti


Eni crollano i profitti

La costante discesa del prezzo del greggio ha pesato molto sui conti di Eni che archivia il primo semestre dell’anno con un utile netto in ribasso del 70 per cento a 0,59 miliardi di euro.

L’utile netto su base rettificata è sceso dell’84 per cento a 0,14 miliardi di euro nel trimestre.

Eni ha registrato nel primo semestre dell’anno un utile netto adjusted di 1,05 miliardi di euro al netto di Saipem (-47 per cento) rispetto ai primi sei mesi del 2014, mentre su base consolidata l’utile netto adjusted nel semestre è risultato di 790 milioni di euro, con un calo del 62 per cento.

Il consiglio di amministrazione della società ha proposto all’assemblea dei soci la distribuzione di un acconto sul dividendo di 0,40 euro per azione.

L’utile operativo adjusted del gruppo è diminuito del 72 per cento a 0,76 miliardi nel trimestre, mentre con riferimento al primo semestre la flessione è stata pari al 63 per cento a 2,33 miliardi di euro.

Il cash flow operativo di Eni è stato pari a 3,37 miliardi di euro nel trimestre e a 5,68 miliardi di euro nel primo semestre.

L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2015 è stato pari a 16,5 miliardi di euro.

Continua: Donne al comando profitti +18%