Energia: mercato libero più caro del tutelato

energia-prezzi-mercato-libero-cari

Le bollette di luce e gas per famiglie e imprese che hanno optato il mercato libero sono più care di quelle del tutelato.

È quanto diffuso da una indagine dell’Autorità per l’energia sui prezzi del 2011: per la luce sul mercato libero si spende il 12,8% in più mentre per il gas il 2% in più.

Per quanto riguarda l’elettricità, per i clienti domestici i prezzi in mercato libero sono risultati più cari del 12,8% in più del “prezzo di maggior tutela”, mentre per i clienti non domestici il 6,6% in più.

Le famiglie che hanno optato per il mercato libero hanno pagato 108,61 euro al Mwh rispetto ai 96,25 euro di quelle sotto tutela.

Con riferimento alle imprese, nel mercato libero il costo è di 105,49 euro mentre nel tutelato sono pari a 98,97 euro.

Più contenuto è il gap tra i due mercati per quanto concerne il gas: il prezzo per le famiglie sul mercato libero è maggiore del 2% rispetto a quello del servizio di maggior tutela.

Finanza
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica