Edilizia: occupati -25% in 5 anni

 Edilizia: occupati -25% in 5 anni

Una crisi profonda quella che ha investito nel corso degli ultimi anni il comparto dell’edilizia nel nostro paese, settore nel quale è stata registrata la contrazione più elevata del numero degli occupati rispetto alle altre aree economiche. In base agli ultimi dati diffusi dall’Istat, dal 2009 al 2014, sono andati persi oltre 500 mila posti di lavoro, ovvero un quarto del totale.

Si è passati infatti da 1,96 milioni di occupati della fine del 2009  a 1,45 milioni del 2014.

L’edilizia, al contrario di altri settori, come ad esempio agricoltura e servizi, non ha mai inoltre mostrato alcun segnale di ripresa, un crollo costante soprattutto  da inizio 2013.

Nel corso dell’ultimo trimestre del 2014 si è registrata una ulteriore contrazione del 7 per cento rispetto all’analogo periodo del 2013.

Proprio di recente Bankitalia ha diffuso i dati sulle sofferenze bancarie nel settore delle costruzioni, che sono risultate pari a 39,1 miliardi di euro rispetto i 31 miliardi di euro rilevate a gennaio 2014.

Un dramma di tutto il settore che coinvolge pertanto numerose famiglie, una crisi  in atto ormai da troppi anni.

Finanza
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica