Disoccupazione vola a gennaio: 12,9%

Autore:

Disoccupazione vola a gennaio: 12,9%

Il tasso di disoccupazione alle stelle a gennaio, al 12,9 per cento, in aumento di 0,2 punti percentuali rispetto a dicembre e dell’1,1 per cento su base annua.

I disoccupati nel 2013 ha quasi toccato i 3,3 milioni, con una crescita del 13,4 per cento in più
rispetto al precedente anno.

È quanto diffuso dall’Istat, che evidenzia che si tratta del tasso più alto sia da quando sono iniziate le serie mensili, ovvero gennaio 2004, che di quelle trimestrali, ossia dal 1977.

Vola anche il tasso di disoccupazione giovanile al 42,4 per cento, in rialzo di ben 0,7 punti percentuali rispetto a dicembre 2013 e di 4,0 punti percentuali rispetto allo scorso anno.

Nel 2013 gli occupati sono calati del 2,1 per cento, ovvero ben 478 mila unità. Nel periodo che va tra il 2008 e il 2013, sono 984 mila gli occupati in meno.

Lo scorso anno la disoccupazione è aumentata del 15,8 per cento tra gli uomini e del 10,7 per cento per le donne.

La disoccupazione, nella media del 2013, è risultata pari al 12,2 per cento. Nel Mezzogiorno la situazione più critica con un tasso al 19,7 per cento.