Disoccupazione in Italia nel 2013


disoccupazione in italia

L’Istat prevede un incremento del tasso di disoccupazione per il 2012 al 10,6%, mentre nel 2013 il tasso continuerebbe a crescere raggiungendo l’11,4%, in seguito ad una ulteriore contrazione dell’occupazione.

Secondo l’istituto di statistica le retribuzioni per dipendente mostrerebbero una crescita contenuta, esattamente dello 0,9% nel 2012 e dell’1% nel 2013.

La produttività del lavoro è prevista in diminuzione nel 2012 per poi rafforzarsi nel 2013, mentre il costo del lavoro per unità di prodotto è stimato in crescita nel corso dello stesso biennio.

Il Prodotto interno lordo italiano è previsto in calo del 2,3 per cento per il 2012 e anche per il 2013 la variazione media annua rimarrebbe negativa dello 0,5 per cento.

Secondo l’Istituto di Statistica le famiglie del Bel Paese continueranno a sperimentare, nel corso del biennio 2012-2013, “significative riduzioni del reddito, con conseguenze negative sul tasso di risparmio“.

Per quanto riguarda la spesa privata per consumi è in rallentamento del 3,2% quest’anno e del 0,7% nel 2013.

Infine, sempre in base a quanto comunicato dall’istituto di Statistica, nel 2012 il tasso di crescita dell’inflazione è previsto al 2,7%, mentre nel 2013 il tasso di inflazione dei consumi delle famiglie italiane è stimato pari al 2%.

Continua: Potere d’acquisto famiglie -1,3% nel 2013





Lascia una risposta