Decreto Sanità approvato: ecco cosa cambia

decreto-sanitàApprovato dopo una lunga riunione il decreto sulla Sanità. Della tassa sulle bibite gassate non c’è traccia e la morsa sui videopoker viene attenuata rispetto alle intenzioni iniziali, ma non eliminata del tutto, come invece gli addetti ai lavori avevano previsto.

Una delle novità di rilievo è quindi il nuovo obbligo di rispettare una distanza minima di 200 metri da scuole, ospedali e luoghi di culto per tutte le nuove sale slot machine, scommesse e bingo.

Salta la tassazione sulle bibite gassate ma viene confermato l’obbligo, dal primo gennaio 2013, della presenza di almeno il 20% di succo naturale nelle bevande analcoliche con frutta, aumentando dunque la soglia minima del 12%.

Viene infine confermata la costituzione di una rete di poliambulatori territoriali equipaggiati con una strumentazione di base, che saranno aperti al pubblico durante tutta la giornata, compresi prefestivi e festivi, e sempre in contatto e in collegamento telematico con le strutture ospedaliere.

Debutto quindi per l’assistenza 24 ore su 24 fornita da una equipe di professionisti.

Alimenti dietetici e per l’infanzia potranno essere prodotti soltanto in stabilimenti autorizzati dal ministero della Salute, ed infine confermate le sanzioni per la vendita di sigarette e tabacco ai minori.

 

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica