Debito pubblico nuovo record a giugno

Debito pubblico nuovo record a giugno
Nuovo record del debito pubblico nel mese di giugno. Secondo quanto comunicato dalla Banca d’Italia, il dato è cresciuto a 2.168,4 di euro, con un incremento di 13 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro, che hanno compensato l’avanzo pari a 10,3 miliardi di euro delle Amministrazioni pubbliche.

Bankitalia ha messo in evidenza che l’emissione di titoli sopra la pari, il consolidamento dell’euro e gli effetti derivanti dalla rivalutazione dei Btpi, hanno permesso di contenere  l’incremento del debito per 0,6 miliardi di euro.

Per quanto concerne i singoli settori, il debito delle Amministrazioni centrali è cresciuto di 5,6 miliardi di euro, quello delle Amministrazioni locali è risultato in calo di 3,6 miliardi di euro ed il debito degli Enti di previdenza è rimasto pressochè stabile.

Considerando i primi sei mesi dell’anno, il debito pubblico è cresciuto di 99,1 miliardi di euro, in seguito al fabbisogno delle Amministrazioni pubbliche per 36,2 miliardi di euro ed all’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro per 67,6 miliardi di euro.

Il fabbisogno dei primi sei mesi dell’anno è stato influenzato per 4,3 miliardi di euro dal sostegno finanziario verso i paesi dell’area dell’euro.

Finanza
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica