Crollo dei mercati finanziari e crisi euro

BORSASituazione attuale: molti sostengono che la moneta unica non sia più la moneta rappresentativa dei Paesi europei, che sono troppo diversi tra loro.

La disastrosa situazione economica della Grecia sicuramente non aiuta, dopo che il primo ministro greco ha indetto un referendum popolare, per conoscere che cosa pensano i cittadini ellenici delle nuove tranche di aiuti provenienti dal Fondo Monetario Internazionale e dall’Unione Europea.

I mercati azionari di tutto il mondo hanno subito perdite consistenti: le vendite continuano, intervallate da qualche seduta di rimbalzo tecnico ma nulla di più, e lo tsunami colpisce soprattutto i titoli bancari, oltre che titoli di Stato: i BTP decennali hanno addirittura abbattuto la soglia di spread di 440 punti base rispetto al Bund.

 Il Governo italiano attualmente, attraverso i suoi più alti esponenti, ha fatto sapere che l’Italia sta incontrando gravi problemi che sono però comuni anche ad altri Stati Europei, e saprà senz’altro resistere alle difficoltà, che sembrano però diventare, con il passare dei giorni, sempre più minacciose.

E’ necessario innanzitutto acquisire quella credibilità che sembra che l’Italia ha smarrito in campo internazionale, con le borse che hanno risentito in particolar modo di questa situazione di debolezza attuale del governo italiano, oltre evidentemente all’aggiungersi di tutte le difficoltà contingenti la situazione economica dei paesi europei, con in primis la Grecia.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica