Crollano Nasdaq (-3,1%) e Tokyo (-2,4%)

Crollano Nasdaq (-3,1%) e Tokyo (-2,4%)

Crolla il Nasdaq, alla sua peggiore perfomance dal 2011 (-3,1%) e cade anche Tokyo, che perde in chiusura il 2,4%.

Fuga dai tecnologici su tutti i listini globali. Il crollo del Nasdaq di ieri si estende infatti anche ai listini orientali.

Un nuovo crollo su cui ha pesato anche la diffusione dei dati macroeconomici provenienti dalla Cina, inferiori alle attese. Il Dow Jones ha perso l’1,6%, a quota 16.170,22, l’S&P 500 ha lasciato sul terreno il 2,1% a quota 1.833,08, ma il listino tecnologico è il più colpito, il Nasdaq, un -3,1% che lo riporta a quota 4.054,11.

I titoli asiatici nel frattempo registrano il peggiore risultato delle ultime 3 settimane.

In una situazione del genere, risale la quotazione del bene rifugio per eccellenza, l’oro.

La Borsa di Tokyo è ai minimi da sei mesi, una settimana pessima per l’indice Nikkei 225, in rosso di oltre sette punti percentuali.

Inizio di giornata subito in rosso per le Borse europee, con Piazza Affari che parte subito registrando un perdita dello 0,8%. In territorio negativo anche le altre Borse Ue, con Parigi che cede lo 0,8%, Francoforte l’1,1% e Londra lo 0,2%.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica