Crolla la fiducia delle imprese


fiducia-impreseA settembre crolla la fiducia delle imprese italiane: l’indice composito scende infatti da 79,0 a 75,5.

Lo rende noto l’Istat, che mette in evidenza che si tratta del livello più basso registrato dal marzo del 2009.

Da osservare che aumenta invece l’indice del clima di fiducia delle imprese manifatturiere, che passa da 87,3 di agosto a 88,3 di settembre, ed anche quello delle imprese di costruzione, che passa da 82,4 di agosto a 86,5 di settembre.

L’analisi del clima di fiducia per quanto concerne i raggruppamenti principali di industrie (Rpi) sottolineano un miglioramento delle attese di produzione nei beni strumentali, che passano da -8 a -4, ed in quelli dei beni intermedi, che passano da -13 a -12, mentre un peggioramento è stato rilevato nei beni di consumo, con  attese che scendono da -4 a -6.

Nelle costruzioni, giù i giudizi sugli ordini ed i piani di costruzione, che passano da -44 a -46, mentre migliorano le attese sull’occupazione, passando da -17 a -5.

Nelle imprese dei servizi del mercato all’ingrosso l’indice del clima di fiducia scende da 78,5 di agosto a 72,1 di settembre, mentre in quelle di commercio al dettaglio aumenta da 75,3 a 78,5.

 

Continua: Imprese in crisi e la fiducia crolla





Lascia una risposta