Consumi stabili e giù investimenti


Consumi stabili e giù investimenti

Nel terzo trimestre del 2014 i consumi in Italia hanno registrato una crescita dello 0,1 per cento per quanto concerne la spesa delle famiglie residenti, ed una flessione dello 0,3 per cento della spesa della Pubblica Amministrazione.

Gli investimenti sono calati invece dell’1 per cento. È quanto diffuso dall’Istat.

Le importazioni sono scese dello 0,3 per cento mentre le esportazioni sono cresciute dello 0,2 per cento.

L’economia italiana nel corso del terzo trimestre dell’anno ha registrato un ribasso dello 0,1 per cento rispetto ai tre mesi precedenti.

Il Prodotto interno lordo acquisito per il 2014 risulta pari ad un -0,4 per cento.

Dopo la decisione dell’Opec di non tagliare le quote di produzione di petrolio, scendono ancora i prezzi dei carburanti alla pompa, secondo quanto reso noto dalle rilevazioni di Quotidiano Energia e Staffetta Quotidiana.

Tutte le compagnie hanno infatti operato dei tagli ai listini, con il prezzo medio praticato sul territorio per la benzina verde intorno agli 1,7 euro e per il diesel a circa 1,63 euro.

Continua: Pil Italia in frenata





Lascia una risposta