Confindustria: occupazione in crescita pil in calo

 Confindustria: occupazione in crescita pil in calo

Il Centro studi di Confindustria ha analizzato in dettaglio la situazione dell’economia italiana. La domanda di lavoro nel nostro paese è ormai in ripresa e fino al 2017 saranno creati 650 mila posti di lavoro. Il Pil è però rivisto in calo.

Occupazione Italia

L’aumento dell’occupazione ha avuto inizio nel 2014, con un incremento dello 0,2 per cento rispetto al 2013 ed è proseguito, consolidandosi, nel 2015 (+0,7 per cento).

Si attende un ulteriore incremento dello 0,9 per cento nel 2016 e dell’1,1 per cento nel 2017.

Si affievolisce invece la pressione fiscale: è al 43,8 per cento del Pil nel 2015 e si stima al 43,5 per cento nel 2016 e al 43,2 per cento nel 2017.

Deficit Pil Italia

Il deficit è in calo, con un indebitamento netto della Pubblica amministrazione al 2,7 per cento del Prodotto interno lordo nel 2015, al 2,3 per cento nel 2016 e all’1,6 per cento nel 2017.

Le stime sulla crescita del prodotto interno lordo sono invece state riviste al ribasso. Quest’anno il pil salirà dello 0,8 per cento, il prossimo anno crescerà dell’1,4 per cento e nel 2017  registrerà un aumento dell’1,3 per cento.

È quanto reso noto dalle ultime rilevazioni pubblicate del Centro studi di Confindustria.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica