Come chiudere la partita Iva

come chiudere partita iva

Per chiudere la partita Iva occorre seguire una procedura molto simile a quella relativa alla sua apertura.

Innanzitutto è necessario compilare il modello AA9 e contrassegnare la casella denominata “Cessazione attività”, riportando il numero della partita Iva da cessare e la data del termine dell’attività.

Dopo aver compilato il modello, è necessario consegnarlo o inviarlo all’Agenzia delle Entrate competente.

Questa procedura deve essere effettuata entro massimo 30 giorni da quando si è cessata l’attività.

Da osservare che oltre che su iniziativa del titolare, la chiusura della partita Iva può essere disposta anche d’ufficio, ovvero da parte dell’amministrazione tributaria che individua i soggetti che non hanno provveduto alla chiusura della partita Iva pur essendone tenuti, ed inviando loro una lettera dove gli viene comunicato di effettuare la chiusura pagando una sanzione ridotta pari a 172 euro.

Il contribuente si può opporre alla sanzione presentando efficaci e adeguate giustificazioni.

Se però il contribuente non provvede a chiudere la partita Iva, e nemmeno presenta idonee giustificazioni, l’amministrazione finanziaria dispone la chiusura d’ufficio e applica la prevista sanzione per l’omessa presentazione della dichiarazione di cessazione di attività, con un importo che varia da 516 a 2.065 euro.