Canone Rai rimborso come richiederlo


Canone Rai rimborso come richiederlo

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato un provvedimento per richiedere il rimborso Canone Rai. Come fare, quando presentare la domanda, chi può farne richiesta.

Come ottenere il rimborso

Per richiedere il rimborso per un addebito errato del canone Rai sulle fatture elettriche, è necessario inviare la relativa domanda, insieme ad una copia di un documento di riconoscimento, tramite raccomandata al seguente indirizzo:

  • Agenzia delle Entrate, Direzione Provinciale 1 di Torino, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino.

In alternativa si potrà ricorrere all’istanza online, grazie ai servizi telematici, attiva però solo a partire dal prossimo 15 settembre 2016.

Chi può richiedere rimborso canone Rai

La domanda può essere inoltrata da chi ha riscontrato l’addebito di 70 euro sulla bolletta di luglio, sebbene abbia già presentato la dichiarazione di non possedere alcun televisore.

Il rimborso è previsto sia in caso di canone Tv già pagato in fattura ma addebitato sul proprio conto corrente, sia nella eventualità di doppio canone (ad esempio su prima e seconda casa).

La richiesta può essere inoltrata sia da un erede per un canone tv addebitato sulla bolletta elettrica ma intestato ad un individuo deceduto che per i contribuenti over 75 con reddito complessivo familiare non superiore a un ammontare di 6.713,98 euro.

I rimborsi Canone Rai saranno effettuati dalle stesse aziende elettriche tramite accredito sulla fattura utile successiva o secondo altre modalità prevista dai gestori. In mancanza, provvederà direttamente l’Agenzia delle Entrate.

Continua: Canone RAI rimborso online





Lascia una risposta