Brunello Cucinelli, utile primi 9 mesi 2012

brunello-cucinelliBrunello Cucinelli ha archiviato i primi 9 mesi dell’anno con un utile netto pari a 17,037 milioni di euro, stabile rispetto i 17,012 milioni registrati nell’analogo periodo del 2011.

I ricavi netti sono risultati pari a 220,2 milioni di euro, in crescita del 15,2% su base annua, l’utile netto normalizzato in rialzo del 25,3% anno su anno a 21,3 milioni di euro.

L’Ebitda si attesta a 39,8 milioni di euro con una crescita del 19,7% anno su anno.

L’indebitamento finanziario netto risulta pari a 14,4 milioni di euro a fronte dei 59,6 milioni di euro registrati al 30 settembre 2011, mentre gli investimenti risultano di 16,7 milioni di euro.

Per quanto riguarda le vendite, il monomarca retail registra un rialzo del 43,4%,  il monomarca wholesale una crescita del 36,0%, ed il canale multimarca un aumento del 4,5%.

Il fatturato all’estero registra un incremento del 25,3%, mentre le vendite in Italia segnano una flessione del 5,4%.

Complessivamente il nordamerica registra una crescita del 28%, il mercato del Vecchio Continente un rialzo del 17,8%, la Cina una crescita del 30,9% mentre il Resto del Mondo un incremento del 45,6%.

I negozi diretti monomarca sono passati dai 58 del 30 settembre 2011 ai 74 negozi di fine settembre 2012.

Brunello Cucinelli ha dichiarato in merito ai risultati conseguiti: “Siamo molto soddisfatti dell’andamento dell’azienda nei primi 9 mesi dell’anno sia in termini di ricavi che di marginalità. Essendo quasi a fine anno, tutto lascia prevedere una chiusura di esercizio 2012 veramente speciale per la nostra impresa“.

 

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica