Borse mondiali ancora in rosso

 Borse mondiali in perdita

Continua la estrema volatilità sui mercati finanziari di tutto il mondo, ad iniziare dalle Borse asiatiche Tokyo ha infatti chiuso a 18.299,62 punti, registrando un calo del 2,51 per cento dopo la crescita record di ieri dell’indice Nikkei (+ 7,71 per cento).

Chiusura in territorio negativo anche per le altre principali borse del Pacifico: Hong Kong (-2,73 per cento), Shanghai (-1,75 per cento) e Shenzhen (-1,59 per cento).

Arretrano anche i listini azionari statunitensi, con il Dow Jones che ha ceduto l’1,45 per cento, l’S&P 500 l’1,39 per cento e il Nasdaq l’1,15 per cento.

Continua a scendere anche il prezzo del petrolio, con le quotazioni del future Brent di dicembre a 49,39 dollari al barile.

Primi scambi in territorio negativo anche per le borse europee. A Piazza Affari il Ftse Mib arretra dello  0,86 per cento, il Dax di Francoforte cede lo 0,68 per cento,  il Ftse 100 di Londra in calo dello 0,92 per cento e il Cac 40 di Parigi perde lo 0,81 per cento.

Lo spread Btp-Bund ha aperto a 116 punti base rispetto alla chiusura di ieri di 115 punti.

Infine, per quanto riguarda i cambi, Euro in calo rispetto al Dollaro a 1,1212 sulla precedente chiusura a 1,1205.

Borsa
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica