Boom di fallimenti in Italia

Boom di fallimenti in Italia

Boom di fallimenti in Italia che arrivano a toccare un nuovo record storico, quasi 10.000 nei primi nove mesi dell’anno, in rialzo del 12% rispetto all’analogo periodo del 2012.

Precisamente sono stati 9.902 fallimenti nel periodo di riferimento, con una crescita nel solo terzo trimestre del 9%.

È quanto emerge dalle rilevazioni del Cerved.

Secondo la banca dati, i fallimenti in Italia hanno raggiunto il livello massimo degli ultimi dieci anni.

Il default colpisce tutte le forme giuridiche: +12% per le società di capitale, +10% per le società di persone e +11% per le tutte le altre.

Per quanto riguarda i settori maggiormente interessati dal fenomeno, le industrie dei servizi hanno registrato un aumento dei fallimenti del 14%, quelle manifatturiere una crescita dell’11% ed il comparto delle costruzioni un rialzo del 9,7%.

Dal punto  di vista geografico, la Lombardia registra il numero maggiore di fallimenti, 2.250 nel corso dei primi nove mesi dell’anno, con una crescita del 13%.

Molto male anche Emilia Romagna e Veneto, in entrambe in crescita del 19%, ed il Lazio (+15%). In controtendenza la Liguria, dove sono in calo dell’11%, ed in Umbria, dove la flessione è più marcata, -18%.

Finanza
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica