Bolletta acqua sempre più cara

 Bolletta acqua sempre più cara

Bolletta acqua sempre più cara in Italia con una crescita di ben il 74 per cento nel corso degli ultimi cinque anni, passando dai 12,16 euro mensili che si sborsavano nel 2008 ai 21,18 euro del 2013. È quanto reso noto dall’Istat, che ha provveduto a rendere pubblici i dati in occasione della giornata mondiale dell’acqua celebrata proprio ieri 22 marzo.

Dal rapporto si evince inoltre che la spesa media mensile delle famiglie per l’acquisto di acqua minerale è risultata nel 2013 pari a 11,42 euro, registrando una flessione del 4,5 per cento sul 2012.

Un esborso pertanto di quasi la metà rispetto a quella sostenuta per il servizio di acqua per l’abitazione.

Per quanto riguarda le singole Regioni, le famiglie del Centro Italia sono quelle che sostengono livelli di spesa più elevati con riferimento alle bollette dell’acqua, con il 2013 che ha registrato un esborso medio di 23,20 euro mensili.

Con riferimento alla qualità della erogazione offerta ai cittadini, in calo il numero di famiglie che si lamentano per la irregolarità nel servizio, passando dal 14,7 per cento del 2002 all’8,6 per cento del 2014.

Sempre di più coloro che si fidano nel bere l’acqua di rubinetto, il 72 per cento delle famiglie ne 2014, ma non in alcune regioni dove la sfiducia rimane molto elevata: Sardegna (53,4 per cento), Calabria (48,5 per cento), Sicilia (46,2 per cento) e Toscana (38,3 per cento).

Finanza
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica