Barclays utili 2011

Filomena Spisso
  • Autore - Laurea in scienze politiche

braclays

Barclays ha pubblicato il bilancio del 2011, registrando utili in calo del 16% a 3 miliardi di sterline, rispetto ai 3,56 miliardi dello scorso anno.

Quindi risultati che non hanno rispettato le stime degli analisti, con conseguenti bonus ridotti del 25% a 2,15 miliardi di sterline.

Certamente un anno non facile per l’istituto di credito britannico, su cui hanno pesato la crisi del debito europeo, ed i conseguenti risultati del settore dell‘investment banking, che ha registrato il peggior quarto trimestre degli ultimi tre anni, con profitti in calo del 19%, a 1,8 miliardi di sterline.

Le attese degli analisti sui profitti erano pari a 3,27 miliardi, e attraverso una nota, l’istituto di credito britannico comunica che potrebbero non essere raggiunti gli obiettivi prefissati lo scorso anno dall’amministratore delegato Robert Diamond.

Infatti a tal proposito, il roe relativo al 2013 era stato fissato al 13%, ma lo scorso anno è crollato al 6,6%.

Come anticipato, è stata la divisione dell’investment banking che ha provocato un calo dell’utile così vistoso: infatti il comparto ha chiuso il bilancio con un utile prima delle tasse in diminuzione del 32% a 2,97 miliardi.

Ecco spiegato il motivo per cui la divisione ha tagliato i bonus, stabilendo un tetto a 65 mila sterline.

Nel frattempo Barclays ha reso noto che nel 2011 ha aumentato la propria partecipazione nel debito pubblico italiano.