Banca Mondiale taglia stime Pil 2016


 Banca mondiale taglia le stime sul Pil 2016

La Banca Mondiale ha rivisto al ribasso le stime per la crescita economica del prossimo anno su scala globale. Il Pil 2016 crescerà al 2,9 per cento, un taglio di 0,4 punti percentuali rispetto alle previsioni dello scorso giugno.

Crisi Cina paesi emergenti

I dati sono influenzati negativamente soprattutto dal rallentamento della Cina e delle economie dei paesi emergenti.

L’economia mondiale dovrebbe migliorare a partire dal 2017, con un atteso +3,1 per cento.

La Banca Mondiale, in una nota ufficiale, ha messo in risalto che il rallentamento dei quattro più grandi mercati emergenti (Brasile, Russia, Cina e Sud Africa) produrrà effetti negativi anche per gli altri Paesi.

Economia mondiale Pil 2016

L’economia mondiale sarà influenzata nel 2016 dalla modesta crescita che si registrerà nei paesi emergenti.

Nell’area euro è attesa una progressione dell’1,7 per cento quest’anno e nel 2017. L’economia della Cina dovrebbe crescere quest’anno del 6,7 per cento e del 6,5 per cento il prossimo.

In Brasile è atteso un calo del 2,5 per cento mentre in Russia una flessione dello 0,7 per cento.  In crescita l’India che dal +7,3 per cento del 2015 è prevista al +7,8 per cento per quest’anno.

Per quanto riguarda il Pil degli Stati Uniti, crescerà del 2,7 per cento nel 2016, mentre in Giappone è atteso un rialzo dell’1,3 per cento.

Continua: Banca mondiale frena sulla crescita globale





Lascia una risposta