Apple: vendite iPhone giù per la prima volta


 Apple: vendite iPhone giù per la prima volta

Apple chiude il primo trimestre dell’anno con 51,2 milioni di iPhone venduti, un dato in calo rispetto ai 61 milioni del 2015. È la prima flessione dal 2007, anno di debutto dello smartphone.

Apple ricavi

I ricavi del gruppo sono scesi a quota 50,5 miliardi di dollari a fronte dei 58 miliardi di dollari dell’analogo periodo del 2015.

Flessione anche per gli utili netti a quota 10,5 miliardi di dollari dai 13,6 miliardi di dollari dello stesso periodo del precedente esercizio.

Gli utili per azione sono diminuiti a 1,90 dollari dai precedenti 2,33 dollari.

Scendono anche i margini lordi al 39,4 per cento a fronte del 40,8 per cento dei primi tre mesi del 2015.

Un calo generalizzato influenzato principalmente dalle vendite di iPhone, per la prima volta in flessione in quasi nove anni di presenza sul mercato.

Apple stime trimestrali

Delusione anche per le stime sulle vendite per quanto concerne il trimestre in corso.

I vertici di Cupertino si attendono infatti ricavi compresi tra i 41 e 43 miliardi di dollari, un dato più basso delle attese del mercato fissate a quota 47,3 miliardi di dollari.

I margini lordi sono stimati nel range 37,5-38 per cento.

Il management del gruppo ha comunque deciso di alzare il dividendo trimestrale del 10 per cento.

Continua: Svezia: per la prima volta dal 2000 crescono le vendite di musica