Samsung e RealD: RDZ una nuova tecnologia per il 3D

reald-3dGià presentata al CES di quest’anno, la nuova tecnologia, denominata RDZ e sviluppata congiuntamente da Samsung e RealD 3D sarà presto pronta ad invadere l’elettronica di consumo, offrendo immagini più luminose e di qualità migliore.

Secondo il regista James Cameron, noto sostenitore del 3D ed un membro del consiglio di amministrazione RealD, tale tecnologia di visualizzazione fisserà un nuovo standard per il 3D nell’home entertainment.

Tale nuovo sistema potrebbe essere una risposta all’uso corrente per i televisori 3D di occhiali attivi 3d che hanno bisogno di batterie per funzionare ed hanno alti costi.

Questi occhiali, in effetti bloccano l’occhio destro o sinistro 120 volte al secondo per creare l’effetto 3D, in sincronia con quanto mostrato nella TV.

Invece la tecnologia RDZ, integrata in un display LCD funziona attraverso una commutazione sincronizzata dello schermo per quello che riguarda la visione dell’occhio sinistro e quello destro.

Anche altre marche, comunque stanno passando a sistemi passivi di visione per le TV 3D, ad esempio Vizio ha prodotto una TV a 65 pollici con tale sistema, che offre al prezzo di 3700 dollari.

Anche LG e Toshiba offrono TV con tale tecnologia passiva.  Solo che una critica che spesso viene fatta a tale metodo passivo è che separando la visione dell’occhio sinistro da quello destro con la luce polarizzata, si riduce la risoluzione o la luminosità.

Questo problema però non si verificherebbe con la tecnologia RDZ, che permetterebbe di godere della stessa visione del cinema a casa, usando gli stessi occhiali utilizzati nei cinema e già nel 2013, tale sistema verrà montato nei monitor dei PC da 23-27 pollici, poi anche sugli HDTV da 55 pollici.

Indubbiamente il futuro del cinema e dei giochi è nel 3D ed è logico che anche nel campo dell’home entertainment ci sia bisogno di un sistema di visione vincente e poco impegnativo per gli utenti finali.

RDZ