Luigi Berlusconi è gay: Silvio Berlusconi risponde


luigi berlusconi gay

Silvio Berlusconi è noto a tutti non solo per essere un grande imprenditore, ma anche un vero amante delle donne: e così le foto pubblicate qualche giorno fa sul settimanale Oggi hanno creato un vero e proprio terremoto a casa Berlusconi.

Stiamo parlando degli scatti rubati al figlio dell’ex premier durante la sua vacanza a Villa Certosa: il ragazzo, Luigi Berlusconi, è stato pizzicato in compagnia di un uomo in atteggiamento molto intimo, “forse” un po’ troppo secondo i canoni del padre.

Luigi Berlusconi omosessuale? La reazione di Silvio

silvio berlusconi gay

Dopo la pubblicazione delle foto sul giornale e su decine e decine di siti online, la reazione della famiglia è stata decisamente singolare: nessuna dichiarazione ufficiale, commentare una foto rubata potrebbe essere molto pericoloso non conoscendone i retroscena.

Ciò che invece trapela da fonti certe, secondo molti media, è la reazione quasi scomposta del padre Silvio: per capire lo stato di agitazione dell’ex presidente del Milan, basti pensare che da oltre 4 mesi il suo telefono non chiamava quello dell’ex moglie.


In occasione delle foto pubblicate Silvio non ha perso tempo chiamando immediatamente la madre del ragazzo,Veronica Lario, per capire cosa stesse succedendo e avere spiegazioni sull’accaduto.

Piersilvio Berlusconi prende in giro il fratello?

Piersilvio Berlusconi

Anche Piersilvio non ha reagito positivamente alla pubblicazione delle foto rubate del fratello: secondo alcuni fonti vicino al figlio di Berlusconi, Piersilvio avrebbe commentato le foto con il suo staff (manager e colleghi) sfottendo il fratello e facendo allusioni sulla sua presunta omosessualità.

Silvio Berlusconi preoccupato per le elezioni

La questione è destinata a proseguire sia sui giornali scandalistici sia in famiglia Berlusconi: l’immagine del premier potrebbe perdere di fascino secondo i suoi esperti di sondaggi, un qualcosa che l’ex premier non vuole assolutamente in vista delle prossime elezioni nazionali, elezioni previste entro il 2018.
Lui, più di tutti, conosce la forza della comunicazione sul popolo italiano: perdere anche 3 o 4 punti percentuale significherebbe perdere di sicuro le elezioni.

 

Continua: Silvio Forever: il documentario su Berlusconi questo weekend al cinema





Lascia una risposta