Oscar 2014, trionfa Sorrentino con La Grande Bellezza

Il film di Sorrentino La Grande Bellezza ha vinto l’Oscar per il miglior film straniero. Non accadeva dal 1999, quando Roberto Benigni trionfò con La Vita è Bella. La storia che ruota attorno al personaggio di Jep Gambardella (Toni Servillo) alla ricerca del senso della vita in una Roma di ricchi oziosi e indolenti ha centrato di nuovo il bersaglio.

Il film del regista napoletano, infatti, aveva già conquistato la Palma d’Oro alla 66^ edizione del Festival di Cannes ed era quasi scontato che trionfasse agli Oscar 2014. Quando Sorrentino è stato chiamato sul per ritirare il premio ha citato le sue fonti d’ispirazione per il suo lavoro come Federico Fellini, Martin Scorsese, i Talking Heads e persino Armando Maradona… e ha poi ringraziato Roma, Napoli e la sua più grande bellezza personale, la moglie e i figli.

Ma la notte degli Oscar è stata lunga e sono stati consegnati molti altri premi. Come Miglior Film è stato premiato 12 Anni Schiavo, di Steve McQueen, mentre nella categoria Miglio Regista ha trionfato Alfonso Cuaron con il suo Gravity. La statuetta per il Miglior attore protagonista è andata a Matthew McConaughey per la sua interpretazione in Dallas Buyers Club, mentre Cate Blanchett ha vinto nella categoria Miglior attrice protagonista. Jared Leto è stato premiato come Miglior attore non protagonista per la sua performance in Dallas Buyers Club mentre Lupita Nyong’o come Miglior attrice non protagonista per 12 anni schiavo.

Il Miglior film d’animazione è Frozen, la Miglior sceneggiatura originale quella di Her di Spike Jonze mentre nella categoria Miglior sceneggiatura non originale ha vinto 12 Anni Schiavo.

 

Oscar 2014, trionfa Sorrentino con La Grande Bellezza

Cinema10
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica