L’Ultima Ruota Del Carro, il film di Giovanni Veronesi

L’Ultima Ruota Del Carro è il nuovo film di Giovanni Veronesi, che vede protagonista Elio Germano nei panni di Ernesto e attraverso il suo sguardo ripercorriamo i momenti cruciali della storia d’Italia degli anni Sessanta ad oggi. Il film, che ha dato il via al Festival di Roma lo scorso venerdì è atteso in sala il 14 novembre.

Il film s’ispira alla storia vera di Ernesto Fioretti, conoscenza personale di Giovanni Veronesi, nonché suo autista e percorre tutta la vita dell’uomo, da quando negli anni 60’ era solo un bambino poco considerato sul campetto da calcio, al lavoro da tappezziere con il papà negli ’70, poi lo vediamo diventare cuoco d’asilo dipendente con posto fisso agli inizi degli anni 80’, lavoratore autonomo e traslocatore, poi ancora autista e impiegato per il partito socialista a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta, fino a quando non approda al grande schermo come comparsa.

Accanto ad Ernesto ci sono la moglie Angela, una donna devota e semplice (Angela Mastronardi), l’amico di sempre Giacinto (Ricky Memphis) che diversamente da lui è ben disposto ad accettare i compromessi e lambito dal malaffare ci si tuffa a pesce, il padre (Massimo Wertmuller), lo zio Albero (Maurizio Battista) e personaggi come il politico socialista Fabrizio Del Monte (Sergio Rubini), la ricca dama vicina al Psi (Francesca D’Aloja) e l’artista romano simbolo della pop art italiana (Alessandro Haber). Da questa galleria di personaggi alla fine sembra che l’unico vincente sia lui, Ernesto, un uomo qualunque, ma integro dalla punta dei capelli ai piedi.

httpv://youtu.be/Sul1OnBFMzc

 

L'ultima ruota del carro